I morti delle Giziole

Si suppone che qui una volta sorgesse una piccola chiesa (Gesa-gesiola). Sorge nella contrada Dignone. Struttura con 2 lesene e lieve fronte con tettuccio a
tegole. Nella nicchia vi è posta una tavola dipinta del 1951 in sostituzione dell’antica rovinata. Rappresenta la Vergine assistita che presenta in Bambino in piedi con le braccine aperte e tenente nella sinistra una crocetta. Protetto da vetro e ferro battuto. Cappella suggestiva perché ubicata in un ambiente ombreggiato e romantico