Sfilata storica medievale

Si svolge l’ultima settimana di Settembre ed è stata istituita nel 1988 promossa da don Leoni Maestroni, direttore dell’oratorio e Bertulazzi Dario, insieme a tanti giovani dell’oratorio. Grazie alla passione di molte sarte sotto l’occhio vigile di Teresina Martinelli Cometti; parrucchiere e truccatrici coordinate da Roberto Cometti che rifacendosi a disegni, foto, dipinti del medioevo hanno preso ispirazione, oggi gestisce l’atelier Agnese Bonetti. Partita in sordina, confezionando alcuni abiti che facessero da sfondo alla dama vivente, sono diventate una ricerca con cura di tutti i dettagli: le stoffe, i colori, i vessilli, le armi, l’oggettistica sapientemente preparati dall’atelier dell’oratorio che ha saputo portare l’evento a livello nazionale. Tramite i documenti storici, è stata stesa la sceneggiatura da mettere in scena dove La componente storica diveniva lo sfondo di una serie di manifestazioni culturali. Si è arrivati a confezionare 200 abiti che ancora oggi vengono esposti nelle vetrine dei negozi del centro per essere poi indossati dai figuranti il giorno della sfilata.
Nata come grande evento che coinvolgeva diverse sfere culturali con l’esibizione del palo della cuccagna, visite guidate dei luoghi medievali e rinascimentali della città, la saporitissima porchetta, musica e canti dell’epoca, spettacoli di piazza del medioevo, il palio dei bambini garantito dagli animatori dell’oratorio, anticipava il grande palio dei quartieri per misurare le abilità e affiatamento delle squadre. La sfilata con il sottofondo musicale medioevale, i cantastorie, mangiafuoco, le danze delle cortigiane, gli sbandieratori. A contorno avveniva il concorso di disegno a premi con il tema del medioevo mentre i ristoranti romanesi aderivano all’iniziativa confezionando menù medioevali e rinascimentali proponendo un itinerario enogastronomico. Le case venivano addobbate con il colore del quartiere in un tripudio festoso, nel centro, balle di fieno, e un patibolo per l’impiccato. Tutto ciò era possibile grazie ad un comitato organizzatore.
Oggi la manifestazione rappresenta la sintesi delle attenzioni atte a far conoscere le ricchezze artistiche valorizzando Romano. 3 giorni di rievocazione storica che vedono il coinvolgimento di molti cittadini disponibili, il folto gruppo dell’Oratorio, alcune Associazioni, i Negozi, e il Comune, mentre l’organizzazione è affidata al Teatrodaccapo.
Info e iscrizioni come figuranti: segreteria oratorio dal 20 Agosto.

Clicca sulla prima immagine e segui l’intera sequenza fotografica.